“This way up” ovvero un nuovo magazine fatto e pensato per essere originale

“This way up”, che in italiano potremmo tradurre “in questo modo”, è un magazine – manco a dirlo – inglese, con sede a Londra ideato dal designer Adam Hunt.
Si tratta di un magazine che punto molto sulla creatività e sull’originalità senza per questo allontanarsi tanto da un minimalismo grafico ricercato ed a mio avviso di gradevole impatto estetico.
Ho deciso di parlarvene perché è una nuova iniziativa editoriale e soprattutto perché per la prima uscita è stato scelto un tema non banale anzi, mi spingerei a definirlo a dir poco contro tendenza, cioè la felicità e l’amore.
Dico questo perché mi piace sempre sottolineare il coraggio del progetto, dell’idea iniziale, a volte anche a prescindere dalla qualità del risultato finale che, almeno in questo caso, non mi fa impazzire ma nemmeno lo classifico come mal riuscito.
Dicevamo il progetto iniziale; il tema della felicità oggi più che mai appare un terreno scivoloso, sempre sotto attacco e sempre mal visto come se dire di essere felici o almeno di ricercare la felicità sia un auto flagello che ti condanna come minimo all’esser deriso dai più. Quasi come se impostare un’idea iniziale di rivista sul tema dell’amore equivalga già ad auto estranearsi da una società che vive e si alimenta di rancori, gelosie e critiche pretestuose e ancor più depressive.
All’interno di questo primo numero di “This way up” viene affrontata la particolarità dello sguardo femminile con gli scatti del fotografo di moda Maisie Willoughby, ricevi i consigli di uno dei più famosi designer del mondo come Eike König, leggi l’intervista a Iggy Pop e molto, molto di più.
L’immagine di copertina dal titolo “Council estate couture” è di Adam Fussell e precede 176 pagine dense di articoli longform e approfondimenti.

Buona lettura!