Underground: ascesa e declino di un’altra editoria

25,00

Esaurito

Categoria:

Descrizione

Una storia che inizia fra i ragazzi che vogliono scrivere la loro rabbia su semplici fogli ciclostilati, continuata tra coloro che tentano di dare un senso comune a una battaglia ideale contro gli stereotipi di una società bigotta e terminata con quelli che capiscono anzitempo che il castello di sabbia si sta sgretolando.
L’esperienza della stampa underground italiana dura poco più di dieci anni, influenzata inizialmente da movimenti internazionali come il Dada, i Provos ed i Beat americani, brilla di luce propria con riviste quali “Mondo Beat”, “Pianeta Fresco”, “Re Nudo”, “Oask?!” e tantissimi altri titoli che riescono a portare alla ribalta un altro linguaggio, un altra grafica, un altro mondo fatto di poesia, rivendicazioni, fumetti e musica.
Una storia narrata come un romanzo in cui vengono presentati tutti i personaggi e gli avvenimenti, i luoghi e le battaglie che hanno fatto della carta e delle riviste un mezzo del tutto nuovo di comunicazione attraverso sperimentazioni e avventure mai viste prima.

TECHNICAL FEATURES
Art Director, Layout and Design: Francesco Ciaponi
Cover illustration: Andrea Chronopoulos
Text: Francesco Ciaponi
Format: 21×29,7 cm
No. 144 Pages
Cover paper: Rembrandt Acquerello Stucco gr.300
Body paper: Ricilata gr.130
Binding: Paperback

Le recensioni di “Underground: ascesa e declino di un’altra editoria”:

Esquire Italia: C’era una volta l’editoria underground Dal ’68 al ’77: gli anni della controcultura e delle riviste più pazze della storia. Che ora ritornano visibili in un libro;
On Printed Paper: libri da leggere, da guardare, da regalare o regalarsi, piccoli capolavori della carta stampata;
ILAS Magazine: magazine on line scritto da professionisti della comunicazione visiva;
WOMOS: recensione di “Underground: ascesa e declino di un’altra editoria”;


Scarica il press kit del libro