Vai al contenuto

Archivio:

Punk cs

Oh So Pretty: Punk in Print 1976-1980

Oh So Pretty: Punk in Print 1976-80 is an unrivalled collection of visually striking ephemera from Britain&;s punk subculture. It presents 500 artefacts – ‘zines,’ gig posters, flyers, and badges – from well-known and obscure musical acts, designers, venues, and related political groups. While punk was first and foremost a music phenomenon, it reflected a […]

The residents : Ralph Records artworks 1972-2015 : [buy or die!]

La prima raccolta mondiale di tutte le copertine dei dischi della Ralph Records, un’officina grafica creativa che tanto assomiglia al Futurismo e al movimento Dada in salsa punk. Ralph Records è un laboratorio che va ben oltre la mera e semplice pubblicazione di vinili. Infatti, pubblicare un disco è un espediente per poter creare azioni […]

Action Time Vision

Another gorgeous title from Unit Editions, Action Time Vision is a collection of DIY graphics from the punk and post-punk eras. Brook and Shaughnessy are masters at digging through graphic design archives to pull out some of the most inspired, often underrepresented work from previous decades, and they don’t disappoint here. Fast Co Design Rather than referencing the […]

Estetica del malessere : il nero, il punk, il teschio nei passaggi mediatici contemporanei

Il teschio è l’icona pop più diffusa del nostro tempo. Vampiri, zombie, junkie sono al centro delle scene urbane. Cinema, fotografia e reti sociali celebrano da un secolo l’immaginario dell’anomia e del disagio: il nero è la tonalità della nostra epoca! Attraverso gli studi visuali e la mediologia, questo libro ne indaga l’iconografia nel solco […]

Sottocultura : il fascino di uno stile innaturale

Teddy boy, mod, skinhead, punk: le sottoculture giovanili dalla seconda metà degli anni Cinquanta ad oggi. Eroi o degenerati? Giovani `depositari della verità`, a cui i `normali` e gli adulti non possono più attingere, presi negli ingranaggi della vita quotidiana, accecati dal senso comune, corrotti dall’ideologia dominante, o vittime compiacenti dell’industria della moda e della […]

La lambretta e il videoclip : cose & consumi dell’immaginario contemporaneo

“Sottocultura” si è affermato a livello mondiale come un punto di riferimento per lo studio delle culture musicali giovanili. Hebdige non si limita a ripercorrere le vicende delle sottoculture inglesi, hipster, teddy boy, mod, skinhead passando per il glam e il Northern Soul, ma, sulla scorta delle suggestioni fornitegli dal punk, ne fornisce una lettura […]

Le controculture giovanili

Le risposte culturali dei giovani alla massificazione e al consumismo del mondo moderno: – Dai Punk al nuovo antagonismo giovanile; – I centri sociali, momento fondamentale dell’aggregazione giovanile; – Dalla cultura Hip Hop alla Posse; – Il rito liberatorio dei concetti rap; – Il tempo festivo dei rave party; – Droga e controcultura giovanile.