“Polvere”: un nuovo ed elegantissimo magazine italiano sul ciclismo

Uno degli aspetti che amo della piccola editoria, o comunque di tutto quel sottobosco che si muove libero, direi selvaggio, alla ricerca di soluzioni, pratiche e idee nuove è la sorpresa.

La sorpresa che provi nello scoprire continuamente nuove realtà e nuove avventure.

L’ultima, ma solamente in ordine di tempo, è PouPou Edizioni, piccola e misteriosa casa editrice di cui si sa poco, pochissimo ma che esce allo scoperto con un gran bel progetto dedicato in particolar a tutti gli amanti della bicicletta ma che sarà apprezzato anche da coloro i quali sanno godere di un prodotto editoriale realizzato come si deve.

Nel proprio about, si parla di PouPou come di “un gruppo di professionisti italiani appassionati di ciclismo” con una “rete di contatti che spazia da giornalisti, scrittori, fotografi, artisti, liberi pensatori ad atleti e viaggiatori in Italia e nel mondo”.

Ecco dunque il progetto “Polvere“, descritto come qualcosa di più di un magazine, “ma un gesto d’amore verso il ciclismo di ieri, di oggi e di domani senza soluzione di continuità”.

Un progetto che prende avvio con un numero monografico dedicato al tema della “Fatica” dove trovare contenuti appassionanti e spunti grafici da segnalare come la bella infografica dedicata alla storia della leggendaria Cima Coppi.

Ottanta pagine che traboccano passione e competenza e che riusciranno a sfamare quella voglia di epica del ciclismo che sempre più si sta diffondendo in tutto il mondo anche grazie a Magazine di qualità come Mondial, Rouleur, Soigneur, Volata e tanti altri.