Edizioni del Frisco

Oggi vi parlerò di un artista di nome José Guadalupe Posada Aguilar il cui nome forse non vi dirà niente
I Beatles erano un sogno diventato realtà per la maggior parte delle stazioni radio americane degli anni Sessanta, dando nuova
Art Nouveau, Jugendstill, Art Deco... questi sono alcuni termini che di solito associamo non solo a un particolare periodo della
Tré Seals è una designer di Washington, D.C. che fin dalla scuola materna si è esercitato a scrivere in corsivo
Non credo di dire niente di particolarmente interessante o innovativo sottolineando quanto la nostra vita sia sempre più immersa in
Proprio nei giorni in cui si ricomincia - ahimè - a sentir parlare di lockdown, con tutta la galleria di
Quando leggiamo titoli come "Trump cerca il caos per convincere che il suo fascismo è preferibile all'anarchia” riferiti agli scontri
Uno degli aspetti che più mi affascina da sempre della poster art è il suo essere instancabile, indecifrabile e impossibile
La Bibbia di Gutenberg risale al 1454 ed è considerata la prima pubblicazione a caratteri mobili della storia della stampa
I manifesti dell'insurrezione del famoso Maggio parigino del 1968 comprendono alcune delle opere grafiche più brillanti che siano mai state
Uno degli artisti più difficili da scovare fra i disegnatori di poster psichedelici durante gli anni Sessanta psichedelici è senz'altro
“La pantera è un animale che, se messo in un angolo, attacca.. ma non lo farebbe mai se non dovesse
MAVO è un movimento artistico giapponese radicale degli anni Venti nato dalla riproposizione delle attività dell'associazione giapponese di artisti futuristi,
Conosciamo tutti l'idea di base di questi poster: il neon, i caratteri frizzanti, lo stile crossover fra pop e op
Space City! è stato un underground magazine fondato da Thorne Dreye e pubblicato nella conservatrice città di Houston, in Texas,
Nel turbinio degli anni sessanta californiani, uno degli aspetti meno conosciuti in Italia per lo meno, è la storia del
Oggi siamo sommersi di classifiche, siti e altro che dovrebbero aiutarci a districare la nostra attenzione dal groviglio infinito di
Uno dei libri che più mi ha incuriosito negli ultimi mesi e che mi ero riproposto di presentarvi è senz'altro
Eccoci di nuovo fra voi dopo un bel pò di tempo.. Sinceramente, devo ammetterlo, il lavoro che sta dietro, sotto
Incentrato sui sette storici numeri di Good and Plenty fanzine prodotti tra la fine degli anni '80 e l'inizio degli anni
Nel 1966, Aksel Lampmann era un adolescente cresciuto in Estonia, allora una regione della sterminata Unione Sovietica. Quell'estate, annoiato e
Eccoci finalmente, dopo settimane, mesi di lavoro, di contatti, telefonate, mail e tutte le infinite beghe del caso, finalmente ci
Michel Quarez nasce a Damasco in Siria nel 1938 ma si trasferisce e vive per tutta la sua vita a
Akira Yonekawa è un illustratore giapponese che riesce ad unire una tradizione che si ispira al mondo dei vecchi fumetti
Easyriders, che rimanda immediatamente alla storica pellicola del 1969 del leggendario trio Hopper, Fonda e Nicholson, è sopratutto una storica
Una delle regole principali della grafica psichedelica, anche per la sua stessa natura di estetica visionaria e destabilizzante, è quella
The Book of Weirdo è la raccolta definitiva, oltre che assurdamente divertente, della rivista Weirdo, la famosa antologia di fumetti
All'inizio degli anni '50, nel Silver Star Club, una vivace discoteca all'Avana, Cuba, la famosa Orquesta America iniziò a suonare
Maximum Speed inizia le pubblicazioni nel 1979 dando inizio ad periodo poi definito come quello del Mod revival, che cioè
Barney Bubbles è il nome d'arte da sempre utilizzato da Colin Fulcher, artista inglese nato il 30 luglio 1942 a