Vai al contenuto

Pentagram fa rinascere “Dance Ink”

Originariamente pubblicato dal 1989 al 1996, “Dance Ink” è stato un grande classico nel mondo delle pubblicazioni indipendenti e che ha documentato la realtà del mondo della danza e del balletto visto in chiave moderna.

Dopo 20 anni, questo pionieristico trimestrale è con l’onda della ripresa della stampa indipendente, ispirandosi ad una nuova generazione di ballerini e artisti. La nuova edizione è pubblicata da Patsy Tarr e disegnato e redatto da Abbatt Miller di Pentagram, entrambi di nuovo nei loro ruoli originali.

Dance Ink riparte da dove si era interrotto nel 1996, con la pubblicazione del volume 8, numero 2. Il nuovo numero vuole nuovamente ricreare un’esperienza unica per gli amanti della danza, utilizzando fotografie di grande impatto, un design ricercato e la una stampa di altissima qualità.

Il volume presenta una collaborazione tra il celebre coreografo Pam Tanowitz e la ballerina Melissa Toogood, documentata da Pari Dukovic, il pluripremiato fotografo del The New Yorker.

Il numero di 36 pagine splendidamente realizzato con stampa offset di alta qualità in una piegatura francese.

Articolo precedente

Le leggende NBA rivivono grazie a Karl Tagle

Articolo successivo

“Updates III: The Big Lebowski Art Collection”