Vai al contenuto

Il dietro le quindi della nascita di un brand come non lo avete mai visto

Lance Wyman è un grafico che studia nuovi sistemi per città, eventi, istituzioni e trasporto pubblico.
Negli ultimi 5 decenni ha contribuito a ridefinire il campo della grafica ambientale.
Il suo design grafico per le Olimpiadi del Messico del 1968 è ampiamente celebrato come un esempio di splendido brand design. Oggi insegna corporate design a Parsons dove è docente dal 1973.
Il libro che vi presento oggi, dal titolo “Lance Wyman: Process. A proposal for the 1976 USA Bicentennial identity“, è un facsimile di un vecchio volume rilegato in pelle che lo stesso Lance Wyman ha fatto per illustrare il suo processo di progettazione per la creazione del logo e dell’identità grafica per le celebrazioni del Bicentenario USA del 1976 in occasione della creazione degli Stati Uniti come repubblica indipendente.
È un vero capolavoro anche perché è rarissimo che i progettisti rivelino così tanto del loro processo creativo, ma Lance Wyman non è un progettista ordinario.
Il lavoro che qui viene documentato risale ad un viaggio di Wyman in Messico nel 1970 dove intende progettare la grafica per le Olimpiadi del Messico 68. 

Un anno dopo Wyman torna a New York e trova Richard Nixon che ha nel frattempo avviato il Federal Design Improvement Program, un’iniziativa di vasta portata volta a produrre un design migliore per i progetti finanziati dal governo.
Wyman lavora allora su numerosi progetti istituzionali dal National Zoo (1975), al Washington Mall (1975) fino ai mondiali di calcio in Mexico (1976).Ma prima di lavorare su uno di questi progetti civici su larga scala, ha partecipato a un concorso per disegnare appunto la grafica per le celebrazioni del Bicentenario. Come si può vedere nelle pagine di questo libro, Wyman ha affrontato il compito con il suo abituale mix di rigore grafico e ingegno visivo costruendo pagina dopo pagina un capolavoro che accompagna il lettore dal foglio bianco all’idea, dai problemi alle soluzioni, fino ai risultati finali.

Il libro, edito dalla sempre affidabile Unit Editions, è acquistabile anche ad un prezzo abbordabilissimo, qui.

 

Articolo precedente

Un bel volume che ripercorre la grafica dei movimenti controculturali americani

Articolo successivo

Un libro racconta la nascita, lo sviluppo e la realizzazione di una strana font chiamata Cheru